Post Image

Usabilità: Psicologia della Homepage

Psicologia della homepage: Come il cervello umano interagisce con la pagina principale del nostro sito


Torniamo a parlare di usabilità e in questo articolo facciamo un analisi più approfondita di come il cervello umano interpreta e reagisce a ciò che vede in una homepage

Il nostro cervello reagisce e interagisce con una pagina online in base a principi mentali codificati che impattano sull’esperienza dell’utente e che non bisogna assolutamente trascurare durante la progettazione di una homepage. Vediamo insieme gli impatti psicologici più diffusi


Apprendibilità

Una homepage strutturata in maniera corretta deve essere facile da imparare.

Quando un utente atterra per la prima volta su un sito legge rapidamente la homepage in modo da imparare ad utilizzarla. Una homepage facile da imparare fa si che l’utente possa velocemente iniziare a lavorarci.

L’apprendibilità è un fattore fondamentale per i siti detti zero-learning-time: il tempo necessario per eseguire i compiti nel modo corretto.

Progetta la tua homepage con schemi strutturali semplici che indichino la strada giusta da seguire all’utente. Fai in modo che l’utente possa apprendere il funzionamento della pagina nel minor tempo possibile .


Piacevolezza

Anche l’occhio vuole la sua parte!

Se la tua homepage è piacevole, attraente e confortevole l’utente ne sarà più soddisfatto. Questo farà si che lo stesso sia più predisposto a restare nel sito e più propenso a concedere piccoli errori o intoppi.

Tieni conto dell’estetica della tua homepage. Puoi incrementare il fattore estetico con dei piccoli accorgimenti come utilizzare dei gradienti e immagini di alta qualità. L’aspetto estetico non è da sottovalutare nella psicologia della homepage


Memorabilità

Abbiamo visto che una corretta homepage deve essere facile da imparare ma è importante che sia anche facile da ricordare. Se un utente saltuario torna sulla tua homepage deve essere in grado di utilizzarla senza il bisogno di tornare ad imparare il suo funzionamento.

Less is more! Tieni la semplicità come prerogativa nelle tue progettazioni


Inviti all’uso

Una buona homepage deve avere la capacità di ridurre al minimo il processo di recupero mnemonico perchè una volta imparato non si dimentica. È sempre opportuno, quindi, curare degli inviti all’uso di elementi grafici presenti nella pagina. L’affordance (invito all’uso) è la proprietà percepita e reale di un oggetto che invita a una certa modalità di utilizzo diminuendone il carico cognitivo

Guida gli utenti nell’utilizzo della tua homepage attraverso elementi visivi che li aiutano a compiere il minor sforzo mentale.


Errore

La homepage deve ridurre al minimo le potenzialità di svista e limitare l’impatto dell’errore sul compito dell’utente. Deve garantire il ritorno da percorsi scorretti e non deve instradare errori di percorso irreversibili.

Accompagna l’utente verso il raggiungimento del suo obiettivo e fai in modo che non possa perdersi durante il tragitto. È vitale, dunque, effettuare delle analisi accurate sul target prima di progettare un homepage


Consistenza

A partire dalla Homepage e poi in ogni sottopagina gli aspetti della comunicazione devono essere coerenti ed uniformi per garantire la cosiddetta “Consistenza Interna” del sito: Linguaggio, grafica complessiva, effetti e presentazione delle informazioni.

L’interazione deve anche assicurare “consistenza esterna” tramite il rispetto degli standard e delle convenzioni già diffuse nel web


Il principio di prossimità

Nella psicologia della homepage è fondamentale tenere in considerazione uno dei principi che ci spinge a leggere una notizia piuttosto che un altra.

Una notizia è tanto più rilevante quanto più è vicina al destinatario del messaggio. Per essere rilevante, quindi, un contenuto deve rispettare questo principio, definito da Andrea Polo: Principio di prossimità

La prossimità può essere di più tipi:

  • Prossimità fisica: Se l’evento è prossimo nello spazio
    Mettiamo che ci vengono presentate due notizie: La notizia A ha come luogo dell’evento il posto in cui abitiamo o in cui siamo cresciuti, mentre la notizia B un luogo per noi indifferente. Leggeremo prima la notizia A e poi la B
  • Prossimità empatica: Se l’evento coinvolge una delle nostre passioni o interessi personali
    Se siamo tifosi di calcio e appassionati dell’Arsenal, e non amiamo il basket, se ci vengono presentate due notizie, una su una campagna acquisti dell’Arsenal e un altra sulla vittoria dei campionati mondiali dei Lakers, leggeremo prima, o comunque con più attenzione, la notizia sull’Arsenal
  • Prossimità sociologica: Se l’evento è prossimo alle nostre caratteristiche individuali o sociali
    Se sono genitore farò più attenzione alle notizie che riguardano i bambini. Soprattutto quelle che riguardano quelli dell’età dei miei figli

Ancora una volta quindi è fondamentale fare un approfondita analisi sul target prima di iniziare la tua progettazione in modo da sapere su quale principio di prossimità puoi fare leva per realizzare una homepage coinvolgente per gli utenti che la navigheranno


Conclusione

Abbiamo visto cosa tenere in considerazione e su cosa fare attenzione nella psicologia della homepage. Speriamo che i nostri consigli ti tornino utili nelle tue progettazioni. Ricorda che non esiste una progettazione funzionale senza una corretta analisi sul target, sui competitors e sul settore di riferimento. Conosci il tuo target, persone che accederanno alla tua homepage. Solo in questo modo potrai capire quali sono i suoi interessi e su cosa fare leva


Vuoi approfondire l’argomento o hai bisogno di una consulenza per la progettazione della tua homepage o del tuo sito? Contattaci! la prima consulenza è gratis

    Lasica i tuoi dati in modo da poterti ricontattare il prima possibile

    Next
    Quale piattaforma E-commerce scegliere?