Post Image

Brand identity: Cos’è e come realizzarla

Brand identity: dare una personalià al brand e saperla trasmettere. Vediamo insieme come farlo al meglio

 

Quando si parla di brand identity si tende a pensare agli aspetti grafici (logo, font, colori) di un brand. In raltà la brand identity è formata da elementi visivi ma soprattutto, e in primis, di elementi psicologici  (comportamento, tono di voce, carattere, valori)

La brand identity ci aiuta a creare un rapporto empatico ed emozionale con gli utenti che seguono il brand.

È importante specificare che la brand identity  è l’immagine desiderata dall’azienda, che si distingue dalla brand image che consiste nell’identità percepita dai consumatori

Nel processo di realizzazione della brand identity si parte considerando tutte le informazioni emerse dall’analisi di brand strategy:  Target di riferimento, contesti sociali e di mercato, quali sono i competitors, come parlano e soprattutto cosa dicono ,  qual’è la proposta di valore unica del brand (ovvero cosa lo rende unico ). Solo in questo modo possiamo stabilire con precisione su quali regole fisiche e psicologiche costruire la nuova identità del brand

 

Il prisma di Kapferer

 

Jean-Noel Kapferer, uno dei massimi esperti in materia di branding, ha formulato il “prisma della brand identity” per riassumere i sei elementi principali che la costituiscono.

Creative Vision - Il prisma della brand identity

 

Gli elementi che costituiscono il prisma sono :

  • Fisico (Elementi fisici)
    parliamo quindi di attributi fisici e le qualità del prodotto (quindi con il core business dell’azienda), ma anche di attributi fisici del brand (logo, design, packaging). Si tratta di «una combinazione di caratteristiche oggettive e salienti che vengono immediatamente in mente quando un brand viene menzionato in un sondaggio» “The new strategic brand management
  • Personalità
    Il modo in cui il brand si presenta: Il suo tone of voice, il suo carattere, come si pone attraverso i contenuti. Andare a definire una personalità attraverso gli archetipi. Dare al brand un identità al pari di quella di una persona. Solo in questo modo si può stabilire una connessione empatica con gli utenti
  • Cultura
    è un aspetto importante della brand identity e riguarda tutti i valori sui quali si fonda il modello di business. I valori del brand fanno riferimento a ciò in cui il brand crede e saranno sempre al centro di qualsiasi strategia attuata
  • Relazione
    Il rapporto tra l’azienda e i clienti è determinante per trasmettere ai consumatori i valori e l’identità che il brand vuole che siano percepiti. Oggi la comunicazione non è più a senso unico come una volta, dove il brand comunicava un messaggio e l’utente si limitava a riceverlo. Oggi con la rivoluzione digitale l’utente diventa un destinatario ma al contempo un mittente. La comunicazione si trasforma in una comunicazione a doppio senso dove nasce una vera e propria relazione tra utente e brand
  • Immagine riflessa
    secondo Kapferer «il brand è il riflesso dei clienti» e quindi il target dell’azienda viene collegato al brand e contribuisce alla costruzione dell’identità dello stesso. Esistono dei brand la cui comunicazione punta chiaramente a un target molto giovane ed è anche questo a definirli e a distinguerli dai competitors
  • Immagine di se
    la brand identity si costruisce anche sulla percezione che il target ha di se stesso grazie all’uso del marchio

 

Gli elementi di una brand identity

Abbiamo visto cosa c’è alle fondamenta di una brand identity. Vediamo quali sono gli elementi che formano una brand identity e che sono fondamentali per comunicarla al meglio

La riconoscibilità del brand è un processo che avviene nella nostra mente. Appare naturale quindi che sia necessario costruire tutti gli artefatti che stimolino direttamente i nostri sensi, in primis quello visivo, spesso considerato il più utilizzato ed importante.

  • Naming: sviluppo e creazione del nome del brand, marca, prodotto o servizio.
  • Logo: ideazione e progettazione di un marchio o un logotipo, che eccelle in originalità e qualità del design grafico e tipografico facendo distinguere il brand dai competitors.
  • Colori: scelta di una palette di colori che sia in grado di suscitare emozioni ed in linea con la personalità e l’identità del brand.
  • Font: adozione di uno o più caratteri tipografici o ideazione e progettazione di un carattere tipografico ex-novo, completo di tutto l’alfabeto e utilizzato per comporre logotipi e/o testi della marca.
  • Immagini: definizione del tipo di immagini e del loro trattamento grafico.
  • Tone of voice visivo: il modo in cui le immagini, i testi, i colori, i trattamenti grafici compongono i materiali di comunicazione.
  • Iconografia: progettazione di un sistema di icone personalizzato a partire dal logo e dai colori/caratteri tipografici.
  • Cordinati: materiali quali biglietti da visita, carta intestata, firma elettronica, buste, biglietti, block notes, calendari.

 

Conclusione

Abbiamo visto che ideare una brand identity è un operazione complessa e fondamentale per lo sviluppo di un brand di successo. Ogni elemento di una brand identity è fondamentale e va studiato in maniera accurata per attuare una buona strategia di Branding

Per realizzare una buona brand identity è fondamentale svolgere un accurata e dettagliata analisi soprattutto sul target, delineare la personalità del brand e successivamente gli elementi visivi


Vuoi approfondire l’argomento o hai bisogno di una brand identity per la tua azienda? Contattaci e richiedi una consulenza conoscitiva gratuita!

    Lasica i tuoi dati in modo da poterti ricontattare il prima possibile

    Next
    Framing – Tecniche di Neuromarketing

    Star Strategy: il brand come una stella! Cos'è e come fare - Creative Vision at 14:13, 9 Febbraio 2021 - Reply

    […] Brand identity: Cos’è e come realizzarla […]